Langhe Sauvignon Doc Viridis – Vini delle Langhe | Comm. G.B. Burlotto

viridis-langhe-sauvignon
LANGHE SAUVIGNON

D.O.C.

Denominazione di Origine
Controllata
Viridis
Vitigno: Sauvignon Blanc

Nell’antica Roma il viridis era il colore della veste delle Naiadi, ninfe delle acque dolci. Qui, invece, il nobile vitigno della Loira distilla dalla terra di Langa l’anima marina e il sale, la traccia profumata delle erbe e dei fiori di campo, il succo fresco dei frutti asprigni. È un bianco che evocando il verde affascina e sorprende, incide e disseta.
VINIFICAZIONE

La vendemmia viene svolta a mano, al fine di preservare l’integrità del frutto e permettere, se necessario, una selezione delle uve che in seguito vengono trasportate in cantina in cassette da 20 kg. I grappoli vengono diraspati e sofficemente pressati. In alcune annate si può optare per una parziale macerazione sulle bucce a temperatura controllata. Segue una pulizia del mosto statica a freddo ed una fermentazione alcolica in serbatoi d’acciaio a temperatura controllata per preservare l’innata aromaticità del vitigno.

maturazione-dolcetto-alba
maturazione-dolcetto-alba
VINIFICAZIONE

La vendemmia viene svolta a mano, al fine di preservare l’integrità del frutto e permettere, se necessario, una selezione delle uve che in seguito vengono trasportate in cantina in cassette da 20 kg. I grappoli vengono diraspati e sofficemente pressati. In alcune annate si può optare per una parziale macerazione sulle bucce a temperatura controllata. Segue una pulizia del mosto statica a freddo ed una fermentazione alcolica in serbatoi d’acciaio a temperatura controllata per preservare l’innata aromaticità del vitigno.

maturazione-pelaverga
MATURAZIONE

La fermentazione malolattica viene evitata con l’uso del freddo e l’affinamento sulle proprie fecce fini di fermentazione prosegue in vasche di acciaio inox. Di norma l’imbottigliamento viene eseguito a fine inverno, inizio primavera successiva alla vendemmia.

Temperatura di servizio ottimale sui 10°.