Langhe Nebbiolo doc – Vini delle Langhe | Comm. G.B. Burlotto

langhe-nebbiolo
LANGHE NEBBIOLO

D.O.C.

Denominazione di Origine
Controllata
Vitigno: Nebbiolo

È la faccia nascosta della grande uva di Langa, messa in ombra dalla forza d’urto dei classici, nati già armati come per una rinuncia alla gioventù nel nome di una conquistata autorevolezza. Eccola, invece, la gioventù del Nebbiolo, inattesa, brillante e memorabile: non ha il peso dei grandi, ma porta in dono un prezioso, intimo nitore.
VINIFICAZIONE

Le uve vengono raccolte in vigneti di assoluto livello che, in quanto giovani o per specifiche condizioni climatiche dell’annata, pensiamo siano ideali per produrre un vino che metta in risalto le caratteristiche più immediate e gentili del vitigno. La vendemmia viene svolta a mano, al fine di preservare l’integrità del frutto e permettere, se necessario, una selezione delle uve che in seguito vengono trasportate in cantina in cassette da 20 kg. I grappoli vengono diraspati ed il mosto spostato per gravità nei tini aperti di rovere francese e vasche di acciaio inox aperte dove avviene la fermentazione alcolica. Durante la macerazione, giornalmente vengono effettuati delicati rimontaggi e follature.

vinificazione-cannubi
vinificazione-cannubi
VINIFICAZIONE

Le uve vengono raccolte in vigneti di assoluto livello che, in quanto giovani o per specifiche condizioni climatiche dell’annata, pensiamo siano ideali per produrre un vino che metta in risalto le caratteristiche più immediate e gentili del vitigno. La vendemmia viene svolta a mano, al fine di preservare l’integrità del frutto e permettere, se necessario, una selezione delle uve che in seguito vengono trasportate in cantina in cassette da 20 kg. I grappoli vengono diraspati ed il mosto spostato per gravità nei tini aperti di rovere francese e vasche di acciaio inox aperte dove avviene la fermentazione alcolica. Durante la macerazione, giornalmente vengono effettuati delicati rimontaggi e follature.

maturazione-langhe-nebbiolo
MATURAZIONE

Fermentazione malolattica in vasche di acciaio inox ed affinamento in botti grandi di rovere francese. Di norma l’imbottigliamento viene eseguito nel periodo tra fine Agosto ed inizio Settembre dell’anno successivo alla vendemmia.

Temperatura di servizio ottimale tra i 16 e 18°.