Elatis Vino Rosato doc – Vini delle Langhe | Comm. G.B. Burlotto

elatis-vino-rosato
VINO ROSATO
Denominazione di Origine
Controllata
Elatis
Vitigni: assemblaggio di vitigni autoctoni

Elogio della soffusione in forma di acquerello; una suggestione marina e un profumo di pesche, agrumi e spezie scoccano in un lume traslucido. È buono per il caldo, perché ristora e rinfresca; e per il freddo, perché in qualche modo sa di casa.
VINIFICAZIONE

La vendemmia viene svolta a mano, al fine di preservare l’integrità del frutto e permettere, se necessario, una selezione delle uve che in seguito vengono trasportate in cantina in cassette da 20 kg. In relazione all’annata ed al vitigno i grappoli vengono diraspati ed il mosto lasciato in macerazione sulle bucce per alcune ore oppure direttamente pressati sofficemente. Segue una pulizia del mosto statica a freddo ed una fermentazione alcolica in serbatoi d’acciaio.

maturazione-dolcetto-alba
maturazione-dolcetto-alba
VINIFICAZIONE

La vendemmia viene svolta a mano, al fine di preservare l’integrità del frutto e permettere, se necessario, una selezione delle uve che in seguito vengono trasportate in cantina in cassette da 20 kg. In relazione all’annata ed al vitigno i grappoli vengono diraspati ed il mosto lasciato in macerazione sulle bucce per alcune ore oppure direttamente pressati sofficemente. Segue una pulizia del mosto statica a freddo ed una fermentazione alcolica in serbatoi d’acciaio.

maturazione-pelaverga
MATURAZIONE

La fermentazione malolattica viene evitata con l’uso del freddo e l’affinamento sulle proprie fecce fini di fermentazione prosegue in vasche di acciaio inox. Di norma l’imbottigliamento viene eseguito a fine inverno, inizio primavera successiva alla vendemmia.

Temperatura di servizio sui 10°.